LE PERSONE

UNA DESIGNER, LA SECONDA GENERAZIONE E DUE FONDATORI

Chiara Ronzani

Chiara Ronzani

Designer

Chiara Ronzani nasce a Lusiana nel 1972. Di genitori appassionati di storia e cultura, intraprende viaggi nel mondo fin da piccola. A 20 anni lascia il suo piccolo paese per vivere e lavorare in Europa. Londra, Parigi e Bruxelles sono tra le tappe incisive del suo percorso che ne hanno influenzato il gusto, l’apertura a svariati stili e mentalità . Da quasi 20 anni lavora nella moda ed ha voluto portare e tradurre queste esperienze nella cultura dell’arte ceramica.

Alberto Tellatin

Alberto Tellatin

Artigiano

Alberto Tellatin, figlio di Marilena e Luciano, nasce a Marostica nel 1982.
Fin da piccolo l’argilla é il suo gioco inventandosi fantasiose strade per macchinine.
Nel 2000 ottiene il diplola di Maestro d’Arte all’Istituto d’Arte di Nove. Decide, quindi, di proseguire la tradizione di famiglia entrando in azienda.
Spinto da un profondo senso di sperimentazione decide di collaborare con Chiara Ronzani per dare vita a REBIRTH.

Luciano Tellatin

Luciano Tellatin

Artigiano

Nato nel 1953 a Friola, un piccolo paese confinante con Nove, Luciano Tellatin inizia la sua carriera lavorativa a sedici anni, in una delle tante fabbriche attive nel territorio novese. Qui ha l’occasione di imparare il mestiere della lavorazione della ceramica e dopo anni trascorsi in veste di dipendente decide, insieme alla moglie Marilena, di fondare la Ceramiche ML. Imprenditore ma prima di tutto artigiano, è guidato dalla passione e dall’entusiasmo continui per il suo mestiere, sentimenti che si rinnovano ogni qualvolta le sue mani incontrano l’argilla fresca. Da sempre si dedica alla ricerca di stampi e modelli che arricchiscono il patrimonio artistico dell’azienda.

Marilena Negrisolo

Marilena Negrisolo

Artigiana

Marilena Negrisolo, classe 1954, lavora in un’azienda ceramica di Nove quando incontra il marito Luciano. Insieme a quest’ultimo fonda l’azienda e da allora contribuisce alla sua crescita. Forte di un’esperienza maturata con più di quarant’anni di lavoro in questo settore, Marilena si occupa con grande maestria della cura dei dettagli di ogni articolo Rebirth: dai fiori da lei sapientemente creati a mano, alla finitura delle lavorazioni. Occhio acuto e attento, è lei a vigilare per fare in modo che ogni articolo Rebirth sia un pezzo finemente realizzato.

 

L’AZIENDA

Luciano e Marilena Tellatin fondano la loro azienda di ceramica nel 1982, Ceramiche ML si afferma in questo campo distinguendosi per la riconosciuta qualità dei prodotti e l’eleganza delle collezioni. Negli anni l’azienda acquisisce esperienza ed investe sempre più nel patrimonio artigianale della modellatura novese focalizzandosi su decori classici.

Nel 2013 l’azienda, spinta dalla giovane e spiccata mente imprenditoriale di Alberto, figlio dei fondatori Luciano e Marilena Tellatin, decide di investire in un progetto nuovo per portare il patrimonio storico della ceramica ed il loro savoir-faire nel design moderno. Alberto si appoggia alla collaborazione di Chiara Ronzani e nasce, così, REBIRTH.

“Con REBIRTH abbiamo voluto dare un vestito nuovo alla storia dell’eccellenza artigianale Italiana per riportarla nelle case moderne. Crediamo che i valori artigianali del passato debbano continuare a vivere ed essere rivalutati come fondamentali nella storia del futuro. REBIRTH diventa testimone di cio’ che significa salvaguardare e rivalutare il know-how tipicamente ed unicamente Italiano, reinterpretando, esasperando forme e contenuti. Un progetto ancorato alla storia artigiana e proiettato alla continua evoluzione

Chiara Ronzani – Executive Creative and Art Director

 

 

IL TERRITORIO

 

Nove, piccolo paese in provincia di Vicenza, fin dal ‘600 é stato riconosciuto tra i migliori esempi della tradizione ceramista italiana: un territorio ricco di know-how artigiano con artisti, scultori, modellatori e antiche fabbriche acclamati in tutto il mondo che con il loro lavoro hanno contribuito a costruire la fama del Distretto Novese.

La storia di quest’area vanta una lunga tradizione che trova le sue radici nel XVII secolo e deve la sua fortuna a numerosi fattori: la presenza nel sottosuolo di argilla plastica, saldame e caolino e la possibilità di sfruttare il fiume Brenta sia per trasportare i prodotti finiti e il legname per i forni sia per azionare tramite la sua forza idraulica i mulini per miscelare gli impasti e macinare i ciottoli reperiti nel fondale del fiume stesso.

A favorire la nascita della tradizione ceramista in questo territorio fu anche un decreto del Senato Veneziano. Nel XVII secolo, infatti, la crescente richiesta e la diffusione in Europa delle preziose porcellane cinesi indusse i ceramisti olandesi ad imitarne la lavorazione invadendo così anche i mercati della Serenissima; per questo motivo nel 1728 il Senato Veneziano decise di stimolare la produzione interna tramite agevolazioni fiscali per coloro che avessero deciso di produrre porcellane e migliorare la lavorazione delle Maioliche, decretando in questo modo la nascita del Distretto della Ceramica di Nove.

L’area di produzione del Distretto ha tutt’oggi come punti focali i comuni di Nove e Bassano, attorno ai quali si estende una fitta rete di aziende che hanno contribuito, e tutt’ora contribuiscono, a rendere famoso questo territorio in tutto il mondo.

Esso si contraddistingue per la presenza di imprese operanti nel campo della lavorazione artistica della ceramica, appunto, nonché di Enti pubblici e privati compartecipanti al progetto e riuniti sotto un unico disegno strategico con l’intento di garantire e supportare lo sviluppo di questo particolare settore che rappresenta un distretto produttivo avente caratteristiche di eccellenza e peculiarità non rinvenibili in altri ambiti nazionali.

(Per maggiori informazioni sul distretto: www.comune.nove.vi.it/museo.asp)